NUOVO CODICE APPALTI? Per le grandi opere sprecati otto anni

financialtime

Nei quotidiani fioccano interviste e approfondimenti su Modello Genova e Codice degli Appalti. Il Presidente del Consiglio Conte parla di “revisione”, il ministro degli Esteri, Di Maio di “superamento”, la ministra delle Infrastrutture, pur apprezzando il Modello Genova non lo esporterebbe in tutt’Italia e sul Codice si mostra più cauta pur ribadendo che sarebbe in arrivo “un piano da 20 miliardi in 12 mesi”, il superprocuratore Antimafia De Raho spiega che “appalti rapidi e controlli stretti” battono mafia e burocrazia. Ma intanto, la realtà è questa: “GRANDI OPERE, 15 anni per realizzarli, 8 buttati per inerzia della PA”.

Vi segnaliamo l’articolo di Giorgio Santilli su Il Sole 24 Ore

Leggi l'articolo

Condividi questo articolo!
Pin It

Stampa   Email